Peacelink chiama Bruxelles: “L’Ue valuti impatti emissioni industriali”

BRINDISI-Peacelink ha inviato oggi una lettera alla Commissione Europea in merito alla questione inquinamento a Brindisi, sollecitando un intervento ad un anno dalla denuncia presentata a Bruxelles.
Nella lettera, si fa riferimento ad un peggioramento della situazione, accompagnato dalla inerzia delle Istituzioni che non hanno ad oggi ancora elaborato nessun piano per la riduzione delle emissioni.

Si è chiesto pertanto alla Commissione Europea di esaminare ancora più approfonditamente la situazione di Brindisi, alla luce della Direttiva Europea sulle Emissioni Industriali, valutando l’impatto totale che una serie di grandi impianti industriali può avere sull’ambiente e sulla salute della sua popolazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*