Vitali: “Situazione drammatica nel carcere. Pericoli per la sicurezza”

Luigi Vitali (F.I.): "La crisi del sistema penitenziario non può essere addossata al personale illudendosi di adottare la c.d. "sorveglianza dinamica" in assenza di tecnologie adeguate".

Luigi-Vitali (1)

TARANTO- “Nei prossimi giorni saranno aperti due nuovi padiglioni nel carcere di Taranto”. Lo ha dichiarato Luigi Vitali già parlamentare di F.I. e Sottosegretario alla Giustizia. “Il personale, però , già insufficiente oggi, rimarrà lo stesso con gravi rischi per la sicurezza e l’incolumità degli agenti” ha continuato l’esponente politico.
“La crisi del sistema penitenziario non può essere addossata al personale illudendosi di adottare la c.d. “sorveglianza dinamica” in assenza di tecnologie adeguate”. Vitali ha poi così concluso: “Mi auguro che il Provveditore Regionale ed il Direttore del Carcere di Taranto, che devono evidentemente eseguire gli ordini del Ministro, abbiano relazionato sulla situazione per evitare responsabilità nella denegata ipotesi di tragedie”.