Marò, lunedì la decisione della Corte Suprema

In stand by fino a lunedì il caso dei due ficilieri del battaglione San Marco detenuti in India per omicidio. La prossima settimana la decisione della Corte Suprema .

IL RIENTRO IN ITALIA DEI DUE MARO'

TARANTO- Si continua a rinviare sul destino ai due marò, questa volta a lunedì, quando al Corte Suprema indiana valuterà sulla base della richiesta presentata dal governo italiano, se liberare i due marò per i ritardi nel processo, che li vede accusati di aver ucciso due pescatori del Kerala il 15 febbraio 2012.
I legali del tarantino Massimiliano Latorre e del collega Salvatore Girone hanno inoltrato intanto alla Corte Suprema dell’India una petizione per la remissione delle accuse nei confronti dei due Maro’. Per gli avvocati, la vicenda giudiziaria non deve proseguire considerando i ritardi nell’avvio del processo dovuti alla mancata presentazione della documentazione necessaria da parte del governo indiano, da piu’ di un anno. I due Maro’, secondo i legali, devono dunque essere lasciati liberi di rientrare in Italia.

Nel ricorso presentato dal nostro paese si chiede di presentare subito i capi d’accusa nei confronti dei due marò, senza utilizzare proprio la legge antiterrorismo, già esclusa, per altro, dall’Alta corte del Kerala, oppure autorizzarli a rientrare in Italia, in attesa del processo.