Rave party non autorizzato, ragazza in coma

Tragedia sfiorata durante un rave party notturno alle porte di Lecce sulla strada per Torre Chianca. Una ragazza è finta in coma forse per un micidiale mix di alcol e droga

rave-party

LECCE- In coma per un’intossicazione da sostanze stupefacenti che avrebbe assunto durante un rave party . È ricoverata in rianimazione una 22enne di Santa Cesaria Terme. I soccorritori del 118 l’hanno trovata in fin di vita, per terra, abbandonata da tutti. Qualcuno ha avuto almeno il buon cuore di allertare i soccorsi  parlando di una crisi epilettica. All’arrivo dei medici però le sue condizioni erano  ben più gravi. La corsa in ospedale e poi il ricovero.

La ragazza  aveva partecipato ad un rave di cui nessuno sapeva nulla organizzato  in una masseria abbandonata i località pozzo antico,  una via periferica della città, traversa di via adriatica, la strada che da Lecce porta a Torre Chianca.

La richiesta di soccorso è arrivata in tarda mattinata. Sul posto sono arrivate anche alcune pattuglie delle volanti per un sopralluogo. In tutta l’area rifiuti e bottiglie, plastica sparsi sul terreno, ciò che è rimasto della festa a base di musica , alcol e droga.

Si erano dileguati tutti con un fuggi fuggi generale tanto che anche l’ambulanza  ha avuto difficoltà a farsi largo. All’arrivo delle volanti  non c’ era più nessuno, ma qualche partecipante è stato fermato lungo strada mentre andava via ed ora sono in corso gli accertamenti. 

Le indagini sono in corso.

Ora la 22enne lotta tra la vita e la morte in un letto d’ospedale