Nardò, anche il sindaco scuote la società

Ultimatum del sindaco di Nardò contro la società. Il primo cittadino ha chiesto di conoscere in tempi brevi la reale situazione societaria. Il Comune è pronto a sospendere qualunque collaborazione con la società granata.

nardò-calcio

NARDO’- Benzina sul fuoco in casa Nardò. Con una sorta di ultimatum il sindaco della città neretina ha cercato di scuotere l’ambiente societario granata. L’immagine che la società calcistica sta offrendo nel campionato di serie D, è ritenuta lesiva per l’intera comunità dal primo cittadino che ha chiesto di ricevere in tempi brevi formali e convincenti informazioni su proprietà, assetto del gruppo dirigente, situazione debitoria e vertenze con i tesserati. Se non dovesse arrivare la risposta attesa nei prossimi giorni, il sindaco prenderà in considerazione la revoca di ogni forma di collaborazione tra la società nardo’ calcio e l’amministrazione comunale compresa la disponibilità dello stadio Giovanni Paolo II. Nel frattempo la squadra juniores di mister Menichelli ha pareggiato nel recupero con il Montaldo, sabato scenderà in campo contro il Bisceglie e domenica con gli innesti della prima squadra sarà nuovamente sul terreno di gioco nel derby contro il Brindisi che si giocherà sul sintetico di San pancrazio Salentino.