Laboratori analisi in trincea: da oggi solo prestazioni a pagamento

serrata laboratori analisi a Bari 2

LECCE  –  E’ partita oggi la controffensiva dei laboratori analisi privati. Da stamattina, infatti, nei laboratori che aderiscono alla mobilitazione contro il nuovo tariffario entrato in vigore lo scorso 1° giugno, vengono eseguite soltanto prestazioni a pagamento.

Non vengono più effettuati esami gratuiti, neppure per chi risulta esente in base ai requisiti del Sistema Sanitario Regionale.

Ieri, il sit in a Bari per chiedere di annullare o rivedere la delibera di giunta che il 13 maggio ha recepito il decreto Balduzzi che impone sconti fino al 50% su alcuni comuni esami di laboratorio e del 25-30% nel caso di alcune prestazioni di diagnostica per immagini.

Sforbiciata alla quale si aggiunge un ulteriore sconto del 20%, che la regione ha continuato a mantenere in piedi. La gran parte degli utenti si è riversata nelle strutture pubbliche, sia ieri che oggi. In mattinata, dalla Direzione ASL è stata diramata una nota a tutti i distretti e al CUP, perchè segnalino eventuali criticità e intasamenti che al momento, tuttavia, non risultano.

“Nel distretto di Lecce, abbiamo avuto un incremento di circa 40 utenti in più rispetto alla media dei 150 giornalieri, ma – specifica il direttore del distretto Rodolfo Rollo il maggiore afflusso è tranquillamente gestibile”.