Lecce, notte di Coppa pensando al Campionato

Antonio Toma

LECCE  –   Una spedizione di 5 giorni per centrare due obiettivi: la qualificazione alla finale di Coppa Italia di Lega Pro e il consolidamento del 1° posto. Si può. Dopo l’allenamento al ‘Via del Mare‘, il Tecnico del Lecce Toma ha convocato 26 calciatori per le due trasferte consecutive.

Sono rimasti a casa il portiere Petrachi e gli attaccanti Chevanton, Foti e Chiricò, quest’ultimo alle prese con uno stato influenzale.

Dopo la partita di Coppa la squadra resterà in terra laziale per preparare la sfida di campionato contro il Portogruaro  – impegnato mercoledì nel recupero di Campionato contro la Tritium – il trasferimento in Veneto ci sarà solo nella giornata di venerdì.

Il Tecnico Toma ha già annunciato che, come nella partita di andata, non utilizzerà coloro che dovranno sicuramente scendere in campo contro il Portogruaro. De Rose e Zappacosta, però, entrambi in campo nel match di andata al ‘Via del Mare’ salteranno la sfida del ‘Francioni’.

Sicuramente De Rose sarà impiegato domenica prossima contro il Portogruaro e non solo perchè non giocherà a Latina, ma il centrocampista merita la riconferma nell’11 di partenza per l’ottimo momento che sta attraversando il calciatore calabrese e perchè Toma difficilmente rinuncerà allo schieramento per il quale ha optato contro il Lumezzane, quel 4-3-3 che pare abbia offerto maggiore equilibrio alla squadra nelle due fasi di gioco.

Bisogna però tenere in debita considerazione anche la consistenza dell’avversario e il Lumezzane che all’andata giganteggiò, al ‘Via del Mare’ non ha messo a dura prova il Lecce. La squadra giallorossa, tuttavia, era chiamata a dare prova della propria forza dopo il sorpasso subito ad opera del Trapani. Esame superato, risultato roboante, prestazione che fa tornare la fiducia ma che non dà certezze per il futuro. Il cammino verso la Serie B è quanto mai incerto perchè il Lecce ha un solo punto di vantaggio sul Trapani e una partita in meno da disputare. E domani i giallorossi potrebbero sentire più vicino anche l’Alto Adige impegnato nel recupero sul campo del Cuneo: se dovesse vincere si porterebbe a tre lunghezze dal Lecce.

La partita di Coppa Italia potrebbe servire al Tecnico Toma per trarre delle indicazioni utili in funzione della trasferta sul campo del Portogruaro. A latina si potrebbe rivedere all’opera, in attacco, Pià. Il brasiliano è assente dalla partita di Monza contro la Tritium quando Pià fu sostituito nel 2°tempo da De Rose. Toma potrebbe impiegarlo per uno spezzone di partita se non per un tempo intero. In Coppa si potrebbe vedere in campo anche Fatic.

L’allenatore leccese potrebbe partire con il 4-2-4 e dunque con Benassi in porta; Kalombo, Vinicius, Di Maio e Fatic in difesa; Memushaj e Tundo a centrocampo; Rosafio, Malcore, Bustamante e Pià in attacco.

Si riparte dallo 0-2 dell’andata. Arbitrerà Sacchi di Macerata. Fischio d’inizio alle 20.45.