Taranto, inizia l’era Nardoni e nel CdA 2 nuovi ingressi

Fabrizio Nardoni

TARANTO  –  Nardoni, presidente. E poi Mongelli, Nardelli, Casciaro, Semeraro e Graniglia, faranno parte del nuovo CdA insieme a  Naccari,  Petrelli e Conte. Questa la nuova formazione della società sportiva del Taranto.

La fumata bianca è arrivata alle 16 in punto.

Il Taranto calcio ha il suo nuovo presidente, mettendo fine alla lunga polemica che ha animato le ultime settimane. Si tratta, si diceva e come era del resto previsto, di Fabrizio Nardoni,  imprenditore edile tarantino che ha ottenuto il via libera all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione e che soprattutto, è riuscito a ricompattare il gruppo di soci che sostiene il Taranto Federcalcio 1927.

“L’idea di bene collettivo del nostro calcio – ha detto subito dopo la nomina – segna la grande svolta che ha contraddistinto la storia recente di una società così importante. Una idea che deve avere la forza di proseguire ed affermarsi.

Per questo mi sento onorato dell’incarico che d’ora in avanti svolgerò al massimo delle mie forze, consapevole di una responsabilità che cammina sulle mie gambe ma muove il sentimento e la passione di centinaia di soci e tifosi e che proprio per questo merita tutela e rispetto”.

 “Sarò il Presidente di questa squadra – ha aggiunto – ma soprattutto sarò il garante di un percorso che dovrà riportare il nome della squadra e della città che rappresenta tra le esperienze virtuose e nel gotha del calcio che conta e che fa parlare di se soprattutto per il gioco che esprime e non per le tormentate vicende di chi ne amministra le sorti”.