Tentò di uccidere il vicino, al via il processo

tribunale di lecce

LECCE – Con l’accusa di tentato omicidio, aggravato dai futili motivi, si è aperto in mattinata il processo a Roberto Lorubio, 62 anni, di Martano, assistito dall’Avvocato Arcangelo Corvaglia. L’imputato – oggi ai domiciliari – fu arrestato dai Carabinieri della locale stazione il 15 agosto del 2011, dopo aver esploso 3 colpi di fucile contro l’abitazione del vicino, reo di aver gettato dell’acqua sul suo barbecue.

Il processo si sta svolgendo davanti alla Prima Sezione Collegiale del Tribunale di Lecce.