14enne leccese aggredito e ferito al volto, è mistero

Convitto Palmieri
LECCE – Aggredito e ferito al volto, senza alcun motivo apparente. Brutta avventura per un 14enne leccese, costretto a ricorrere alle cure dei medici per un taglio al viso causato da un oggetto di metallo.
Il ragazzino, soccorso prima da alcuni passanti e poi dal personale del 118, all’arrivo dei medici aveva ancora un frammento metallico conficcato nella guancia (potrebbe trattarsi di una penna a scatto, o meglio, di parte di essa).
E’ successo ieri sera in piena movida leccese, non lontano dal Convitto Palmieri.
Il 14enne era in compagnia di un suo amico quando, per cause ancora in fase di accertamento,  sarebbe stato avvicinato e aggredito da un giovane di colore che, dopo averlo ferito, sarebbe fuggito via imboccando una delle viuzze del centro storico.
Dal racconto fornito agli agenti delle volanti, intervenuti subito dopo il fatto, sembra che l’aggressore abbia agito in maniera piuttosto veloce. Si sarebbero trovati uno di fronte all’altro, poi, senza una ragione, il giovane africano avrebbe sferrato il colpo in pieno volto, ferendo il 14enne che, una volta medicato, è stato giudicato guaribile in una decina di giorni.
La Polizia sta indagando per chiarire i contorni della vicenda. Dopo aver raccolto la versione della stessa vittima, gli investigatori hanno ascoltato anche l’amico che si trovava con lui.