Spaccate notturne a Scorrano e Castro, in azione la ‘banda dell’Alfa 147’

salvatore merico

SCORRANO (LE) – Hanno attraversato il sud Salento a bordo di un’Alfa 147, intenzionati a portare a casa un bottino di tutto rispetto. La prima tappa per la banda di ladri che, nella notte, ha con molta probabilità messo a segno 2  furti, uno dietro l’altro, è stata a Scorrano.

L’Alfa è entrata  nell’area di servizo Sa.mer, sulla 275, puntando contro l’ingresso del bar tabaccheria.

L’hanno usata come ariete sfondando completamente la vetrata, creando un danno ingente alla struttura. Una volta dentro i ladri, 3 persone, riprese dalle telecamere, hanno caricato una macchinetta cambia soldi ed un buon numero di stecche di sigarette, poi sono fuggiti prima che sul posto arrivassero sia il proprietario che i carabinieri di Maglie che ora stanno conducendo le indagini.

Il titolare, Salvatore Merico di Scorrano, ha dovuto fare i conti con il 3° furto nel giro di pochi mesi. Altri due i colpi subiti, a marzo e a giugno, con un bottino di 40 e 30 mila euro. Si sente abbandonato, in balia  dei  banditi. Nonostante il sistema di sorveglianza dice e nonostante i filmati forniti alle forze dell’ordine, non è successo nulla.

 Che a mettere a segno il furto avvenuto successivamente, intorno alle 3, nell‘area di   servizio IP di Antonio Ciullo , sulla Castro-Vignacastrisi, sia stata la stessa banda, lo stabiliranno le indagini.

Di certo c’è che anche questa volta ad agire sono state 3 persone: anche qui ingresso frantumato ed un bottino da quantificare tra stecche di sigarette e ‘gratta e vinci’.

di Mariella Costantini