Auto si ribalta sulla Veglie-Torre Lapillo: morto il padre e grave il figlio

incidente

VEGLIE (LE) – Un giovane padre e i suoi due bambini hanno lasciato il loro sangue sull’asfalto. Una tragedia: il padre ha perso la vita, i due bambini sono in ospedale. Uno è grave. Il dramma si è consumato in località Monteruga, in una traversa della Veglie-Torre Lapillo, poco distante dalla masseria ‘La Duchessa. Non è una strada molto frequentata.

La vittima è Roberto Costa, contadino di 39 anni, di Veglie. Stava tornando da una giornata sui campi a vendemmiare. Con lui, a bordo di una Golf vecchio modello blu, viaggiavano  i due figli, di 10 e  8 anni. È il maggiore che ha riportato le ferite più gravi.

Non si perchè, ma – come dimostrano i segni dei copertoni sull’asfalto – Costa ha perso il controllo dell’auto che, nonostante una brusca frenata, si è ribaltata più volte finendo la sua corsa contro un ulivo.

Poi, a quanto se ne sa, è stato il piccolino a prendere il telefono del papà e chiamare la mamma, dicendole che avevano avuto un incidente e che papà e il fratellino stavano perdendo molto sangue. E la donna, in preda al panico, ha dato l’allarme. In pochi minuti sono arrivati i soccorsi: 3 ambulanze, i carabinieri della Compagnia di Campi salentina e poi fondamentale e delicato è stato il lavoro dei vigili del fuoco del distaccamento di Veglie, che pian piano sono riusciti ad estrarre i feriti dalle lamiere aggrovigliate.

Ma l’uomo era già senza vita. Poi è iniziata la folle corsa delle ambulanze per salvare la vita ai due piccoli. Uno sta piuttosto bene: è arrivato con codice giallo all’ospedale di Copertino; il fratello maggiore, invece, è stato portato al ‘Vito Fazzi’ di Lecce con il codice più grave, il rosso. Ma, stando alle indiscrezioni, non è in pericolo di vita.

Tutto lascia pensare che un ostacolo improvviso sia apparso davanti agli occhi di Roberto Costa. Una dinamica tutta da chiarire dietro. Un dramma che ha strappato un giovane padre ai suoi bambini.