Attualità

Estetica e parodontite: tornare a sorridere senza perdere i propri denti

La presenza di una parodontite spesso porta non solo alla perdita dei propri denti, ma a sconvolgimenti estetici che compromettono il nostro modo di sorridere e di conseguenza anche la fiducia in noi stessi. E’ possibile tornare a sorridere anche nei casi in cui i denti si muovono molto o cambiano considerevolmente la propria posizione in bocca? Ne parliamo con la Dott.ssa Rosa Moio, responsabile di estetica dentale e odontoiatria restaurativa presso l’Istituto Odontostomatologico del Salento.

DOTTORESSA INNANZITUTTO COS’E’ LA PARODONTITE E COSA COMPORTA ESTETICAMENTE?

La parodontite è una malattia infiammatoria causata principalmente da batteri sottoforma di placca e tartaro. Questi batteri si accumulano in superficie intorno al colletto dei nostri denti e da qui si sviluppano e si accumulano verso la profondità creando un’infiammazione che porta progressivamente alla distruzione dei tessuti che sostengono i denti in bocca, in particolare osso e gengiva.
Questo conduce alla perdita dei nostri denti , il che già di per se porta a un danno estetico soprattutto quando i denti coinvolti si trovano nell’area del sorriso. Ma anche nelle prime fasi della malattia i denti tendono a migrare , a cambiare la propria posizione, si diradano e gli spazi tra gli stessi aumentano compromettendo il nostro sorriso ma anche il nostro modo di parlare, creando un grosso imbarazzo e talvolta dei veri e propri blocchi psicologici per i nostri pazienti.

I DENTI COME MODIFICANO LA LORO POSIZIONE?

La parodontite compromette i tessuti di sostegno dei nostri denti, denti con i quali noi parliamo, deglutiamo, mastichiamo, denti che lavorano venendo sottoposti agli stessi sforzi di sempre ma circondati da un supporto ridotto : è questo che ne porta allo spostamento , il che si traduce in una trasformazione drammatica del nostro sorriso.
Questo comporta anche dei profondi cambiamenti a livello psicologico: immaginate ritrovarvi senza un dente davanti o di avere denti completamente migrati nel giro di pochi mesi! Molti dei nostri pazienti ci confessano di non sorridere più in foto, di aver perso il gusto di uscire la sera a cena per paura di essere giudicati o addirittura di perdere qualche dente in pubblico.

QUALI SONO GLI STEP PER RITROVARE IL SORRISO IN PAZIENTI COSI’ DELICATI?

Sicuramente il primo step è la cura della parodontite! Senza il controllo della malattia si rischia di lavorare su denti che ricostruiamo o modifichiamo e poi perdiamo precocemente!
Quindi sicuramente bisogna curare la malattia parodontale ( oggi i margini di successo sono elevatissimi) e una volta messi in sicurezza i denti e addestrato il nostro paziente al mantenimento igienico possiamo utilizzare ciò che abbiamo salvato modificandone la forma e il colore in maniera spesso minimamente invasiva per ridare un sorriso eccellente al paziente e una nuova capacità di masticare in modo sicuro, sostituendo solo i denti realmente molto compromessi e non più mantenibili ( oggi come oggi sono veramente pochi nella nostra esperienza).
Oggi possiamo anche fare ortodonzia nei pazienti con parodontite trattata, mettendo l’apparecchio e spostandoli nella posizione migliore per riguadagnare estetica e masticazione. Abbiamo moltissime soluzioni terapeutiche che consentono di risparmiare molti denti che spesso frettolosamente tendiamo ad estrarre.

QUINDI SI PUO’ RECUPERARE L’ESTETICA SENZA ESTRARRE I PROPRI DENTI?

In moltissimi casi è possibile; molti dei nostri pazienti a cui salviamo i denti e li utilizziamo come pilastri per restauri ceramici spesso ci riferiscono che in esperienze precedenti gli era stato detto che la soluzione migliore fosse levare tutto per inserire degli impianti; sicuramente è la soluzione più comoda soprattutto per il dentista ma non si dovrebbe mai sostituire un organo salvabile con una protesi solo perché è la soluzione più semplice e veloce.
Oggi il grosso dei lavori che io stessa eseguo sono su pazienti con storia di parodontite in cui si riesce a salvare gran parte dei denti che poi io utilizzo ripristinandone forma, colore e funzione.
Il segreto è lavorare in team con professionisti preparati e aggiornati , in modo da poter trattare il paziente a 360 gradi , arrivando a risultati esteticamente e biologicamente eccellenti.

 

Per maggiori info: https://odontoiatriaioslecce.com/

 

 

 

Articoli correlati

Addio a Riu, il “gorilla triste” di Fasano

Redazione

Presentato alla comunità di Salve il Piano urbanistico generale

Redazione

Polizia locale, controlli straordinari per garantire la sicurezza

Barbara Magnani

Palazzo Carafa “Aperto alle emozioni”: “Benvenuti a casa vostra”

Barbara Magnani

Incontro del MRS, Pagliaro: “Terme punto focale del futuro del territorio”

Barbara Magnani

Screening gratuiti di Confesercenti Brindisi: informazione e formazione

Andrea Contaldi