Il Lecce è in vacanza, Meluso lavora

Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce (foto P. Pinto)

LECCE (di M.C.) – I calciatori giallorossi sono in vacanza e si ritroveranno in sede il 9 gennaio mentre per il direttore sportivo Mauro Meluso è iniziato il mese di lavoro più duro. Il semaforo verde del calciomercato è acceso e da giovedì 3 gennaio potranno essere depositati in Lega i contratti della sessione invernale e ci sarà tempo fino alle ore 20 del 31 gennaio per rinforzarsi e cedere; periodo utile che si è allungato perché, inizialmente il gong finale era stato fissato per il 18 gennaio e cioè il giorno prima della ripresa del campionato.

La strategia di mercato della società di Via Col. Costadura è chiara e limpida: obiettivo numero uno sfoltire una rosa elefantiaca e, numero due, inserire 3 o 4 elementi che alzino l’asticella della qualità per puntare ai playoff e sognare magari il doppio salto, senza rischiare però di rompere gli equilibri di uno spogliatoio granitico.

In entrata dunque due centrocampisti di qualità, un terzino sinistro e un attaccante, mentre in uscita ci sono da sistemare tutti quei calciatori che ormai non fanno più parte del progetto tecnico.

Il primo colpo in entrata, ed è un affare già concluso è l’esperto centrocampista greco Panagiotis Tachtsidis, classe ‘91, in arrivo dal Nottingham Forest in prestito con diritto di riscatto, che in Italia ha già vestito le maglie di Genoa, Cesena, Grosseto, Verona, Roma, Torino, Catania e Cagliari, e vanta presenze con tutte le rappresentative nazionali del suo paese.

A fargli compagnia in mezzo al campo potrebbe arrivare uno tra Alessandro Deiola, classe ‘95, in forza al Parma ma di proprietà del Cagliari, che ha collezionato 9 presenze in serie A in questa prima parte del campionato, e Luca Valzania, classe ‘96, dell’Atalanta, 2 presenze in questo campionato di A; ci sarebbe anche un interessamento per Marco Moscati, classe ‘92, del Perugia.

Dopo aver sistemato il centrocampo con i due innesti si penserà alla fascia sinistra cercando di individuare un vice Calderoni, piace Luca Germoni, 21enne della Virtus Entella e poi si guarderà all’attacco.

È forte l’interesse per l’esperto Fabio Ceravolo del Parma e per Marco Tumminello giovane 20enne dell’Atalanta. Come spesso ci ha abituato il diesse calabrese il colpo a sorpresa potrebbe già essere in canna.

In uscita la prima operazione che potrebbe essere ufficializzata è quella relativa al passaggio di Cosimo Chiricò al Monza che sarebbe interessato anche a Marco Armellino, ma non è detto che questo sia in uscita dopo le ultime prestazioni, ma anche a Radoslav Tsonev, il bulgaro ha un buon mercato in C ma il Lecce vuole cederlo solo in prestito, su di lui forte interesse della Viterbese che potrebbe accaparrarsi anche Luca Di Matteo. Altre uscite certe quelle di Abdou Doumbia fuori rosa che potrebbe decidere di accettare la corte del Pisa, interessato anche a Giuseppe Torromino; e poi ci sono da sistemare i giovani lituani Edgar Dubickas e Linas Megelaitis. Da valutare la volontà di Ciccio Cosenza che potrebbe decidere di accasarsi altrove, su di lui c’è l’interesse della Virtus Francavilla, club che gli permetterebbe di rimanere comunque nel Salento e di giocare da protagonista in una squadra che vuole risalire la china nel girone C della serie C.

Tanto lavoro dunque per il diesse Meluso e per il suo staff, saranno giorni intensi in cui le sorprese non mancheranno.

Al rientro Liverani potrebbe già avere qualche novità, per la punta invece la sensazione è che si aspetterà un po, magari fino alla fine, perché la priorità è cedere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*