Premio “Fratelli del mare” a chi fa dell’altruismo il motivo della vita

GALLIPOLI – È un compleanno importante per la manifestazione, giunta all’edizione numero 25. Il “Premio Fratelli del Mare”, che va a quanti si sono distinti per altruismo e solidarietà non può che svolgersi, come sempre, in riva alle acque della perla dello Ionio. Nella sede dell’ANMI -Associazione Nazionale Marinai d’italia-, sul lungomare Marconi, Gallipoli ospita una serata dalle emozioni forti. Perché tutti coloro che hanno ritirato il riconoscimento vivono con amore. Con l’amore per l’altro. Tanto che, quando è nato, negli anni Ottanta, l’evento si chiamava “Premio Bontà”.

A condurre la serata, il professor Gino Cuppone, la scrittrice Nadia Marra e Pamela Rizzello. Con le musiche a cura del maestro Enrico Tricarico, con il soprano Lucia Conte e Alessandro Gazza alla fisarmonica, e le coreografie a cura di Betty Boop Dance Academy, di Eleonora Benvenga. I premi sono stati assegnati da un comitato d’onore, presieduto dal presidente nazionale dell’Anmi Paolo Pagnottella.

Attestato di benemerenza per i 50 anni all’Anmi al cavaliere Wilson Reali. Ha ritirato il riconoscimento sua figlia. Stesso attestato per il presidente Carmelo Scorrano.

All’editore di TeleRama Paolo Pagliaro, il premio per “Cuore Amico”, la onlus sua creatura, fondata per sostenere concretamente i bambini “diversamente fortunati” del Salento. Targa “In memoria” ad Antonio Zingarelli, già presidente Revisori. Riconoscimento al maresciallo luogotenente Marco Ancora, al capo della polizia municipale Andrea Rossellini e all’ammiraglio di divisione Salvatore Vitiello.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*