Rapina nel market etnico, arrestato uno dei tre banditi

LECCE – E’ stato incastrato dai filmati del sistema di videosorveglianza presente in zona uno dei tre banditi  della rapina messa a segno  nel market “Da Gianni”, situato in via Marinosci, a Lecce. Si tratta di  Francesco di Tondo, 48enne del posto.

Il colpo nel pomeriggio. I malviventi sono giunti sul posto a bordo di una Renault Twingo, di colore azzurrino. Sarebbe stato proprio il 48enne a fare irruzione nell’esercizio commerciale gestito da alcuni cittadini dello Sri Lanka. Aveva il volto  parzialmente coperto dal cappuccio nero  di un giubbino in pelle. Dietro il bancone del negozio c’era un dipendete, contro il quale  il rapinatore  ha puntato la pistola alla tempia, intimandogli di consegnare il denaro contenuto in cassa. Subito dopo è scappato via con un bottino da mille euro, nonostante il dipendente abbia tentato di fermarlo.

Anzi, mentre i rapinatori fuggivano via facendo perdere le loro tracce,  ha contattato  subito gli agenti della Squadra Mobile, fornendogli anche un identikit del bandito:  altezza mt. 1,70, corporatura normale, jeans chiari e scarpe sportive bianche. Forti anche dei filmati del sistema di videosorveglianza di una farmacia della zona, grazie ai quali sono riusciti a ricostruire le varie fasi del colpo, i poliziotti  hanno presto chiuso il cerchio attorno al 48enne. Il blitz nella sua abitazione è scattato alle 19. Durante la perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti gli stessi  indumenti utilizzati durante la rapina, la pistola (una “soft air” priva di munizionamento) ed una parte del bottino, circa 100 euro.

Il tutto è stato posto sottosequestro, mentre per Francesco di Tondo è scattato l’arresto per rapina aggravata. Ora si trova ai domiciliari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*