Case in affitto, on line 7 consigli per evitare le truffe

LECCE-  Cercare una sistemazione per le vacanze, può essere un percorso ad ostacoli e oltretutto pieno di insidie. Le truffe sono dietro l’angolo e le offerte in line sembrano una jungla.

E allora come evitare brutte sorprese e ritrovarsi con case fantasma per le quali si è già pagato ? I consigli sono stati forniti dalla Polizia di Stato che ha stilato un vademecum per vacanze sicure con la guida pratica 2016 messa a disposizione dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni e Subito.it sito web di compravendita online.

D’estate sono tantissime le offerte online di affitti estivi a prezzi invitanti, ma spesso dietro agli annunci allettanti si nasconde il trabocchetto. I consigli sono sette, semplici regole per evitare di buttare il proprio denaro. 

 1. prezzo, foto e descrizione dell’annuncio: confrontate il prezzo con altri simili, verificate le foto troppo belle per essere vere cercando l’immagine su Google Immagini e chiedete altre informazioni se risultano troppo brevi;
2. inserzionista: chiedete altre foto, un numero fisso di telefono e l’indirizzo della casa, così da verificare su Google Maps se esiste realmente;
3. caparra: versate la somma richiesta, che non dovrebbe superare il 20% solo se siete sicuri che l’annuncio sia affidabile e incontrate l’inserzionista per pagare la caparra e visitare la casa vacanze;
4. Ufficio Turistico: chiedete informazioni sulle case vacanze in affitto estivo nella zona e quali sono i prezzi stagionali;
5. documenti personali: non inviate fotocopie di vostri documenti per evitare furti di identità;
6. pagamento: preferite metodi tracciabili quali bonifico bancario piuttosto che pagamenti su carte ricaricabili o con servizi di trasferimento di denaro;
7. antivirus: garantisce acquisti in sicurezza quindi va aggiornato all’ultima
versione disponibile per il browser utilizzato per navigare in rete.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*