Negato incontro al sindacato, sciopero a oltranza in Call Marketing

doc cantina salice

ACQUARICA DI LECCE- Dopo lo sciopero dello scorso 14 marzo, i lavoratori e le lavoratrici del call center Call Marketing di Acquarica di Lecce, con al fianco la SLC Cgil, proclamano un sciopero a oltranza a partire dal 29 marzo.
L’incontro tra le parti annunciato in Confindustria, per individuare possibili soluzioni alla vertenza, infatti, non si terrà: “Apprendiamo – spiega Salvatore Labriola, segretario generale SLC – che l’azienda si è resa indisponibile all’incontro con la nostra Organizzazione sindacale. Un atteggiamento di chiusura inaccettabile viste le legittime richieste dei dipendenti”.  La SLC Cgil si riserva quindi il diritto di intraprendere tutte le azioni di lotta consentite dalla legge, per tutelare i diritti dei lavoratori.  Informa inoltre che, nella mattinata di martedì 29, i lavoratori e le lavoratrici si riuniranno in assemblea nella sede di via Merine a Lecce della Cgil.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*