17enne porta la droga in carcere per il padre, scoperto e denunciato

LECCE- Scambio di droga durante i colloqui in carcere. Parenti che portano sostanze stupefacenti ai familiari detenuti nascondendole negli indumenti e nelle parti intime. Sono stati scoperti dagli agenti della Polizia Penitenziaria e denunciati. Tra questi c’è anche un minore, un ragazzino di 17 anni che ha tentato di passare al padre, nella sala colloqui, alcuni grammi di hashish. Li aveva nascosti in bocca e il padre ha fatto altrettanto.

Movimenti che non sono sfuggiti agli agenti che hanno intercettato lo scambio. È accaduto sabato scorso. Stessa scena nelle ultime ore. Questa volta il fratello e la convivente di un detenuto hanno passato la droga, hashish ed eroina, al detenuto che ha tentato di nasconderla nelle parti intime.

Anche questa volta il personale in servizio si è accorto di tutto. I movimenti erano monitorati perché il sospetto che avvenissero questi scambi durante i colloqui c’era già da tempo. È scattato anche un arresto, dopo la perquisizione sia delle auto dei diretti interessati che delle loro abitazioni, dove è stata trovata altra droga.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*