Morciano di Leuca, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso del Comune: nessun lido in località “Le Sorgenti”

MORCIANO DI LEUCA- Il Consiglio di Stato accogliendo gli appelli proposti dal Comune di Morciano di Leuca difeso dall’ Avv. Ernesto Sticchi Damiani, ha ritenuto legittimi i provvedimenti con i quali il Comune, in autotutela, aveva annullato il permesso di costruire precedentemente rilasciato alla A & C Costruzioni srl per la costruzione di uno stabilimento balneare in località Torre Vado, nei pressi delle “Sorgenti”.
La vicenda ha inizio nel 2008 quando appunto la A & C Costruzioni srl ottenne dall’Ufficio tecnico comunale il permesso di costruire, appena avviati i lavori di costruzione, anche in conseguenza delle proteste da parte dei cittadini di alcune associazioni locali, il Sindaco dell’epoca sospese immediatamente i lavori.

Le motivazioni con le quali l’Amministrazione comunale è pervenuta all’annullamento del permesso di costruire risiedono principalmente nella mancata valutazione di compatibilità ambientale dell’intervento autorizzato con il particolare contesto naturalistico e ambientale

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*