Sanità, oggi l’assessore Pentassuglia a Lecce per discutere il piano

minerva

LECCE- L’assessore alla sanità Donato Pentassuglia oggi è atteso nella Asl di Lecce per discutere della nuova geografia ospedaliera della sanità provinciale. Secondo fonti ufficiose dovrebbe avere degli incontri privati. La sua visita può essere l’occasione per discutere del documento, già pronto ed in attesa di essere discusso in un vertice di maggioranza apposito, ma la giunta avrebbe già deciso.

E le notizie che trapelano non sono confortanti. I tagli ci sono e riguardano l’ospedale di Copertino: il mantenimento di un unico punto nascita nell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina porterebbe a far scomparire il reparto di ostetricia e ginecologia che da questo sarebbe assorbito.

Notizie non confermate e non smentite che hanno già innescato le polemiche e le reazioni, anche perché dopo Lecce e Tricase, quello copertinese è il terzo centro per numero di nascite, e sulla scelta di Galatina ha probabilmente pesato anche la dismissione dell’ultimo punto nascita privato che era rimasto, quello della clinica San Francesco.

Sullo Ionio a Casarano, nell’unico reparto di ostetricia, salvataggio in extremis per garantire il presidio per le donne. Via Gallipoli dove , per compensare, dovrebbe, sorgerebbe il più importante “trauma center” della provincia, il polo ortopedico per eccellenza.

Si susseguono, ormai sempre con più insistenza e consistenza, voci sul taglio di reparti all’Ospedale San Giuseppe di Copertino. La scelta, poi, è quasi diabolica: i tagli sono previsti ad Ostetricia e Ginecologia, da un lato, e Geriatria dall’altro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*