L’asfalto viscido e lo schianto fatale: muore giovane mamma

GALLIPOLI- Come ogni mattina aveva dato un bacio ai suoi due bambini, li aveva accompagnati dalla nonna per andare a lavorare al bar, nel centro storico della sua Gallipoli.

Questa volta, però, Barbara Fiore, 33 anni, quel bar non lo ha mai raggiunto. Di buon mattino, poco dopo le 7, percorreva la statale 101 Lecce-Gallipoli, sotto la pioggia battente.

All’altezza dello svincolo per lido conchiglie qualcosa è andato storto. La donna, complice l’asfalto bagnato, ha perso il controllo della sua Hyundai ix35, terminando la sua corsa contro il guard rail. L’auto si è ribaltata più volte in mezzo alla campagna. La 33enne è sbalzata fuori dall’abitacolo.

Sul posto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia gallipolina e il 118 che non ha potuto far altro che costatarne il decesso. Inizialmente si è temuto anche che i due figli fossero a bordo dell’auto con la mamma: la ricerca dei bambini è stata frenetica. L’allarme è tempestivamente rientrato quando la tragedia è stata comunicata alla famiglia, e dunque ai genitori della vittima che avevano in custodia i due nipotini.

Barbara era molto conosciuta in paese: in passato aveva assunto impegni in prima linea legati all’attività turistico-attrattiva. Separata da qualche tempo, dedicava la sua giornata al lavoro e ai figli. Solare e determinata, lascia un grande vuoto.

E.F.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*