Agenzie funebri nel mirino: a fuoco una sede e un furgone

ALEZIO – Non sembra esserci alcun dubbio: si tratta di attentati incendiari. Due, nello stesso paese, contro due diverse agenzie funebri. Notte di fuoco, ad Alezio. Il primo intervento i vigili del fuoco hanno dovuto effettuarlo in via Gallipoli, dove qualcuno aveva incendiato un furgone dell’agenzia “San Marco”, parcheggiato per strada.

Il veicolo è andato distrutto ed è stata danneggiata anche un’auto, una Citroen C3 parcheggiata nelle vicinanze. Il danno non è coperto da assicurazione. Indagano i carabinieri. Carabinieri che, come i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, due ore più tardi sono stati richiamati a intervenire in via Matteotti. Al civico 56, qualcuno aveva dato alle fiamme la sede dell’agenzia funebre “Spiri”. Chi ha agito ha forzato la porta d’ingresso, è entrato nel deposito in cui sono custodite bare e attrezzatura dell’agenzia, ha cosparso tutto di liquido infiammabile e poi ha appiccato il fuoco. Il calore ha fatto saltare in aria una vetrina, svegliando i residenti.

Le indagini dei militari su colpevoli e movente sono serrate e potrebbero essere utili le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate nei pressi dei due luoghi teatro degli attentati.

Le agenzie funebri sono state spesso, negli ultimi mesi, oggetto di gesti simili.

A Lecce, l’ultimo risale a luglio scorso, quando furono dati alle fiamme un furgone e un’auto parcheggiati in un appezzamento di terreno privato, lungo la strada per San Cataldo. A Sternatia, stesso copione a gennaio 2018. A Brindisi, a novembre, una molotov fu lanciata contro l’agenzia dei fratelli Leo.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*