Appena 5 milioni per aree colpite da Xylella, Emiliano chiede più soldi

SALENTO- Nella legge di stabilità appena approvata, ci sono pochi soldi per i contratti di distretto per i territori dannegiati dal batterio Xylella fastidiosa. È il motivo per cui il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha scritto al ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio, chiedendo “di aumentare significativamente lo stanziamento previsto”.

La legge di stabilità ha previsto, infatti, la realizzazione di programmi di rigenerazione dell’agricoltura nei territori colpiti, stanziando 5 milioni di euro nel triennio 2018-2020, risorse che secondo Emiliano sono “chiaramente insufficienti a finanziare le attività per il conseguimento dell’obiettivo di rigenerazione agricola nel Salento”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*