Malati di Alzheimer senza farmaco, la denuncia del Tdm. Mellone: “Ci siamo attivati ma le scorte ci sono”

LECCE- Dai primi di marzo i malati di Alzheimer, grave forma di demenza che rende difficile già estremamente complicata , devono fare i conti anche con un altro problema: il farmaco di cui hanno bisogno, l’ EXELON , sia in cerotti che in compresse, acquistato con un 1 € di ticket, e dispensato dal Servizio Sanitario è stato sostituito con il farmaco generico RIVASTIGMINA TEVA, anche questo acquistabile pagando 1 € di ticket. Il paradosso però è che nelle farmacie il medicinale è irreperibile e nemmeno i fornitori ne sono provvisti. Accade quindi che i malati sono costretti a pagare in media 50 € di ticket per avere l’ EXELON.

Decine e decine le denunce arrivate in questi giorni al Cittadinanzattiva e al Tribunale per i diritti del malato che ha constatato come nel salento reperire il farmaco in questione sia diventata davvero un’impresa.  Si tratta di farmaci importanti per la sopravvivenza dei malati, ed è impensabile, dicono dal tribunale per i diritti del malato, che in questo periodo di forte crisi qualcuno possa permettersi di pagare 50 euro un medicinale.

La denuncia è stata inviata a tutte le autorità competenti: dal presidente Vendola all’assessore elena gentile, dalla direzione dell’Asl di Lecce, al Ministro della salute Lorenzi, sino ai vertici provinciali di Federfarma.

“Di certo quello che sta accadendo, dice la presidente regionale di cittadinanza attiva Anna Maria De Filippi è un’ingiustizia perché impedisce ad una certa categoria di malati di potersi curare. È necessario che le farmacie si approvvigionino del farmaco generico, in alternativa anche l’ EXELON deve essere messo al costo di 1 €”.

 

Nel frattempo è giunta la replica da parte di Mellone:

“In relazione alla nota in oggetto indicata sulla difficoltà di reperimento del farmaco Exelon e/o del Generico sostitutivo si precisa quanto segue:

1. sentito l’Ufficio PHT – Ares Puglia è stato comunicato che a seguito dell’inserimento del farmaco PHT “EXELON CEROTTI TRANSDERMICI” (nei due dosaggi da 4,6mg/24H e 9,5MG/24H) nella Lista di Trasparenza A.I.F.A. del 17/03/2014, l’Agenzia Regionale ha messo in atto tutte le procedure finalizzate all’acquisto del nuovo farmaco PHT GENERICO (per il quale non è prevista compartecipazione) RIVASTIGMINA MYLAN PHARMA (dosaggi da 4.6MG/24H e 9.5MG/24H) al fine di inserirlo quanto prima in Elenco DPC Regionale.

E’ necessario considerare che tali adempimenti di tipo amministrativo necessitano dei tempi tecnici necessari ad effettuare, da parte dell’Ufficio Provveditorato, le opportune verifiche obbligatorie per legge e finalizzate alla corretta assegnazione della fornitura di farmaci nei confronti di una Ditta Farmaceutica Fornitrice.
Gli ordinativi di tali farmaci generici sono stati trasmessi con carattere di massima urgenza alla ditta Mylan che ha assicurato la consegna del farmaco nelle giornate tra mercoledi 2 e giovedi 3 Aprile.

2. Per quanto attiene il farmaco PHT Generico nella formulazione in capsule RIVASTIGMINA TEVA, ogni dosaggio ( da 1,5mg, 3mg, 4,5mg, 6mg ) è ad oggi disponibile in tutta la filiera distributiva in quantità bastevole ad assicurare medio mensile.

Sia la Regione Puglia che questa ASL seguono con tempestività ed efficacia le evoluzioni del mercato, a tutela degli Utenti”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*