Amministrative, impasse bipartisan a Copertino. A Campi Salentina accordo unitario anche a destra

Le amministrative si avvicinano, ma ancora è tutto in alto mare con le alleanze a Copertino e in molti dei 29 paesi che vanno al voto. Tutto risolto con candidature unitarie a Campi.

amministrative

COPERTINO- Le amministrative si avvicinano sempre di più, ma sono ancora tanti i nodi da sciogliere nelle varie coalizioni in corsa. Sui 29 comuni al voto solo Copertino supera i 15 mila abitanti, ma proprio in questo comune chiave fare sintesi, da sinistra a destra, è diventata un’impresa ardua. Nelle ultime ore, la sinistra sta cercando di imprimere un’accelerata con la candidatura di Sandra Schito, ex assessore alla cultura: è la notizia del giorno, che potrebbe ristabilire l’ordine.

Adesso che Cosimo Durante ha fatto un passo indietro il Sel potrebbe ripensarci. Perché la segretaria provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà ha messo il veto sulle proposte dei democratici fatte nelle scorse ore, ma potrebbe dire no anche a quest’ultimo tentativo. “Stiamo lavorando a un progetto politico di centrosinistra forte e di prospettiva, per questo ci sediamo attorno a un tavolo con Durante e il segretario comunale del Pd” – ha spiegato Anna Cordella.

Anche nel centrodestra c’è più di qualche difficoltà nell’individuare il candidato che possa unire le diverse anime. Giuseppe Rosafio, non ha intenzione di fare primarie o passi indietro. “Io ritengo necessario continuare nel progetto amministrativo intrapreso 5 anni fa – spiega – ancora validissimo e che occorre portare a compimento”. Il sindaco uscente, insomma, andrà avanti per la sua strada, con o senza Forza Italia. Una parte dei forzisti stava pensando al nome di Pierluigi Pando, che però potrebbe ritirare la sua disponibilità a breve. “C’è una totale confusione”- ha spiegato l’assessore provinciale. Il Nuovo centrodestra, invece, chiede le primarie e punta sul suo candidato: è ancora complicato trovare una sintesi.

Molto più chiara la situazione di Campi dove la coalizione di centrosinistra è compatta sul nome di Egidio Zacheo, professore universitario ed ex sindaco. Piconese commenta così il risultato raggiunto, puntualizzando che in ogni paese si cerca un candidato unitario e l’accordo con Sel: “Ringrazio il professore Zacheo per la disponibilità a candidarsi a Campi, ringrazio anche il sindaco uscente Palasciano e Sirsi, segretario di circolo e assessore uscente, per aver costruito le condizioni di una candidatura unitaria e condivisa da tutto il centrosinistra (Pd, Sel e Puglia per Vendola)”.

Zacheo dovrà vedersela con l’assessore provinciale Massimo Como, il candidato unitario del centrodestra, dopo la riunione delle scorse ore. Anche il Movimento regione Salento – Mir sostiene l’assessore provinciale: il coordinatore provinciale, Paolo Maci, ha spiegato che “per una questione di coerenza si cercheranno sempre alleanze con il centrodestra in tutte le amministrazioni locali, con particolare attenzione a Forza Italia, in linea col percorso nazionale del Mir”. Maci si candida con Como e sabato 15 si terrà una manifestazione a Campi in cui sarà presente il leader nazionale Gianpiero Samorì.

Novità anche per Tuglie: c’è un candidato unitario del centrosinistra, Antonio Vincenti, che potrebbe vedersela con Antonio Gabellone. In queste ore, i coordinatori provinciali lavorano alacremente per trovare soluzioni unitarie.