Sanità: Medicina Rigenerativa, un’eccellenza frenata. La Rabbia dei pazienti

La Asl ha dato lo stop ad arruolare nuovi pazienti. Niente più cure.

SANITà

TARANTO- Ancora un ostacolo nella sanità a Taranto. Più che un ostacolo è un mistero. Parliamo della medicina rigenerativa. Parliamo di una terapia regolarmente prevista dalle leggi comunitarie, nazionali e regionali e che avrebbe garantito assistenza e cure ad almeno una 50ina di ammalati a Taranto.

Ma a luglio qualcosa è cambiato. La Asl ha dato lo stop ad arruolare nuovi pazienti. Niente più cure. Eppure la Medicina Rigenerativa rappresenta il tema più attuale nella Medicina e Chirurgia: si basa sull’impiego delle piastrine del sangue al fine di rinnovare cellule sane già esistenti. E riguarda diversi ambiti da quello ortopedico a quello vascolare e non solo.

E’ assurdo che Taranto abbia un ottimo centro di Medicina Rigenerativa cui facevano riferimento tanti pazienti, oggi costretti a spostarsi. Pazienti che si sentono maltrattati e abbandonati e che oggi, giustamente , si chiedono il perchè di tutto questo.