Caso Consales, niente dimissioni ma il sindaco si “autosospende”

Niente dimissioni ma per tutelare il partito, il primo cittadino si è autosospeso dal Pd.

Mimmo Consales

BRINDISI- Rimane al suo posto, il sindaco di Brindisi Mimmo Consales. Tre avvisi di garanzia non sono bastati al direttivo cittadino del Partito Democratico di Brindisi che, sulla base del principio di innocenza, non ha chiesto al capo del governo cittadino alcun passo indietro.

Per tutelare invece il partito, lo stesso primo cittadino si è autosospeso dal Pd. La linea dura avanzata dal segretario provinciale Maurizio Bruno, insomma, non ha trovato terreno fertile tra i brindisini che hanno anche chiesto ad Antonio Elefante di ritirare, invece, le sue dimissioni da segretario cittadino. Dimissioni ribadite dal diretto interessato-. Ma la sensazione è che possa esserci, nelle prossime ore, un ripensamento.

Insomma, amici come prima, mi costa una fortuna. La soluzione a tutti i mali, piuttosto, sembrerebbe essere un rimpasto di giunta. Da questo punto di vista, è lecito aspettarsi sorprese. Consales, che ha criticato la spettacolarizzazione messa in campo dalla Digos, domani siederà  quindi in consiglio Comunale.