Taranto-Grottaglie, sarà derby vero

Le due formazioni si confrontano con motivi contrapposti per centrare il successo. I rossoblu vogliono rilanciarsi in classifica, il Grottaglie dopo 4 sconfitte consecutive punta a invertire la rotta.

papagni2

TARANTO- Il Taranto anti Grottaglie dovrebbe essere lo stesso visto in campo a  Pozzuoli. Mister Papagni sembra orientato a riproporre il suo 4-4-2 variabile che in fase propositiva si trasforma in un piu’ offensivo  4-3-3, con gli esterni rigenerati dalla cura del tecnico, Ciarcià e Mignogna  a supporto dei terminali offensivi Migoni e Molinari. Qualche dubbio era sorto sull’impiego dell’attaccante argentino che aveva lamentato problemi fisici in settimana tanto da condizionare il regolare programma di allenamento. A poche ore dal derby pero’ l’allarme sembra essere rientrato.

Il tecnico rossoblu’ dovrà rinunciare ad Ancora, Fonzino e Clemente e con ogni probabilità le sue scelte ricadranno su  Viscuso, Pulci, Miale e Prosperi per quanto riguarda la linea difensiva  a protezione di Marani. A centrocampo Mignogna, Carloto, Muwana e Ciarcià mentre il peso dell’attacco sarà affidato ai piedi e alla testa di Migoni e Molinari con Vivacqua che scalda i motori nel caso in cui il giocatore argentino dovesse dare forfait per le non perfette condizioni fisiche. Sarà un derby autentico tra due formazioni che hanno bisogno di punti.

Il Taranto cerca il rilancio dopo un avvio fatto di stenti costato l’esonero di Maiuri, Il Grottaglie invece vuole invertire la rotta dopo 4 sconfitte consecutive che al momento hanno lasciato la formazione di Mister Bosco a quota 10 punti in classifica. Bosco è consapevole della forza del Taranto ma non nasconde la speranza di poter uscire dallo stadio Iacovone indenne.