“Aiuto, mia figlia è scomparsa”. Ma la donna si allontana volontariamente

Attacca i volantini della scomparsa della figlia che, però, lascia il marito e si allontana volontariamente da casa. Nessun mistero sulla presunta scomparsa di una donna di Oria.

donna

ORIA- Nessun mistero, nessun giallo sulla presunta scomparsa di una 23enne di Oria che, questa la denuncia della madre, avrebbe fatto perdere le tracce dallo scorso 8 ottobre. La giovane, 23enne di Oria, sposata e madre di due bambini, si sarebbe in realtà allontanata volontariamente, come già spiegato alla caserma dei carabinieri della città federiciana.

A lanciare l’allarme, era stata la madre della ragazza, una senzatetto 50enne di Bat, che aveva anche allertato le forze dell’ordine. Secondo la donna, sua figlia non rispondeva più al telefono. La donna, disperata, ha anche affisso di fronte al comando della polizia municipale di Bari, un volantino con la foto della figlia e il suo numero di telefono.  “Aiutatemi. Se avete sue notizie, vi prego di contattarmi”.

Tanto è bastato perché anche i mezzi di informazioni si occupassero del caso. In realtà, la storia è ben diversa. La giovane si sarebbe separata dal marito, un artigiano di Oria, e si è quindi allontanata volontariamente dal borgo medievale.

Una conferma di ciò arriva dalla denuncia di scomparsa della carta di identità effettuata, presso la caserma dei carabinieri del centro federiciano, dalla stessa 23enne.

La madre, per altro, aveva perso già anni fa la patri potestà sulla figlia, il cui marito non avrebbe neppure sporto alcuna denuncia di scomparsa.

Insomma, nessun giallo e nessun mistero. Solo la disperazione di una madre e le scelte, totalmente indipendenti, di una giovane donna che, per motivi personali, ha deciso di tagliare nettamente con il proprio passato.