Caso marò, l’Ambasciatore italiano rischia il carcere

Latorre e Girone

TARANTO  –   Caso marò sempre più intricato. L’Ambasciatore italiano a Nuova Delhi, Daniele Mancini, rischia l’arresto in quanto ritenuto responsabile del non ritorno di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre nel continente asiatico.Lo sostiene Harish Salve, l’Avvocato che fino all’11 marzo scorso ha difeso gli interessi italiani per poi, invece, rinunciare perchè in disaccordo con la decisione di Roma.

Secondo Salve, l’Ambasciatore non potrebbe far valere l’immunità diplomatica per oltraggio alla Corte Suprema, non avendo rispettato il giuramento secondo il quale tutti devono agire in aiuto e secondo gli orientamenti della Corte stessa.

Domani mattina è stata fissata un’udienza a nuova Delhi.