Tonno rosso a tavola ma è una frode, ristoratore nei guai

gallipoli

GALLIPOLI (LE)  –   Operazione della Capitaneria di Porto lungo la costa gallipolina tesa a scongiurare pesca e vendita illecita di prodotti ittici. Nella rete è finito, innanzitutto, un ristoratore che proponeva ai propri clienti ‘tonno pinna gialla’ presentandolo come  ‘tonno rosso’, prodotto decisamente di maggior pregio.

Infatti, la pesca del tonno rosso è vietata ed è consentita in particolari periodi dell’anno soltanto su disposizione del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Per questo l’uomo è stato denunciato.

Sequestri anche durante il mercato bisettimanale di Gallipoli dopo che i militari  hanno individuato due venditori ambulanti che, oltre ad esercitare abusivamente l’attività, commercializzavano prodotto ittico di taglia inferiore alla minima consentita per legge.

Il pesce è stato donato in beneficenza all’Istituto delle Suore Carmelitane del Monastero di S.Teresa.