Imboscata con rapina, ma l’automobilista mette in fuga la banda

carabinieri

VERNOLE (LE)  –  Non si è lasciato  intimorire dalla pistola che i due banditi gli hanno puntato in faccia, è riuscito a divincolarsi, ne è nata una colluttazione, li ha disarmati e seppure ferito, è riuscito a mettere in fuga le due persone poco dopo la mezzanotte  hanno tentato di portargli via la sua BMW.

Il tentativo di rapina sulla provinciale Vernole -Acquarica.

La vittima, un 35enne di Vernole che a bordo della sua auto, tornava a casa nel cuore della notte.

All’improvviso si è trovato davanti due persone che sul ciglio della strada si sbracciavano chiedendo aiuto. Accanto un’Audi ferma rimasta in panne, secondo il loro racconto.

È con questo stratagemma che i due hanno convinto il ragazzo a fermarsi, a quell’ora, sulla strada deserta,  non avrebbero trovato nessuno disposto ad aiutarli. Una volta sceso dall’auto pero il 35enne si è visto puntare contro una pistola, ma non si è perso d’animo.

Ha reagito, ne è nata una colluttazione  durante la quale i banditi hanno perso la pistola. Sono fuggiti a mani vuote, facendo perdere le tracce a bordo dell’Audi, ora attivamente ricercata.

Pochi  minuti e i Carabinieri della Compagnia di Lecce sono arrivati sul posto recuperando l’arma: una pistola giocattolo che ora sarà analizzata alla ricerca di impronte.

Il 35enne è stato accompagnato  al ‘Vito Fazzi’ dove è stato medicato per delle piccole lesioni rimediate durante la colluttazione.

Ha fornito agli inquirenti anche una descrizione precisa dei due e ora sono in corso le indagini.