‘MaraToma’ è pronto a prendersi il Lecce

Antonio Toma

LECCE   –   La guida tecnica del Lecce torna dopo qualche anno nelle mani di un salentino. Antonio Toma avrà il compito non facilissimo ma certamente alla portata, di condurre la squadra giallorossa alla vittoria del campionato.

Il momento non è dei migliori, c’è da restituire all’ambiente il giusto entusiasmo messo a dura prova negli ultimi tempi, da un rullino di marcia non propriamente esaltante.

Dopo Mimmo Renna e Roberto Rizzo quindi, un altro salentino avrà l’onore e l’onere di sedersi sulla panchina giallorossa. Quella di Toma è sembrata una scelta naturale. Toma conosce l’ambiente ed ha certamente il giusto entusiasmo.

Non hanno trovato così spazio i tanti nomi circolati freneticamente dopo l’esonero di Mister Lerda che saluta il Salento dopo aver inanellato in 19 gare, 10 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte.

Toma e il suo gioco orientato all’attacco è noo anche per essere diventato un fenomeno mediatico sulla rete, famoso per le sue giocate nei campionati minori di calcio dove all’insegna della fantasia pura era diventato autentico incubo per le difese avversarie segnando gol a raffica; ‘MaraToma’ così era stato battezzato. Toma si era poi ritirato dal calcio giocato intraprendendo la strada dell’allenatore.

Gianluca Petrachi, quando vestiva i panni di Direttore Sportivo del Pisa, lo portò con sé nella città toscana nel corso della stagione 2005/06 quando i nerazzurri lottavano per la salvezza. Toma portò la sua idea di gioco del 4-2-4 (suo marchio di fabbrica) rivelatosi pero’ ancora acerbo, con l’idea di base di poter andare in porta e costruire l’azione in pochi secondi.

Dopo aver centrato la salvezza però Toma rimase senza un contratto. Nel corso della sua carriera, oltre alla sua lunga esperienza nelle serie minori, è stato collaboratore di Antonio Conte all’Atalanta, mentre dalla scorsa stagione guida la formazione della Berretti del Lecce. I baby giallorossi in pochissimo tempo si sono fatti conoscere in tutta Italia grazie a numeri impressionanti: 15 partite vinte su 15 disputate nel campionato Berretti con all’attivo ben 74 gol realizzati e appena 10 subiti.

La Lega Pro però, è altra cosa naturalmente e così come l’obiettivo da centrare. Da oggi inizia ufficialmente la sua nuova avventura alla guida della squadra, intanto a neo mister va un caloroso ‘in bocca al lupo’.