L’autopsia sul 16enne: “Non fu Leishmaniosi”

QuattroStelle

LECCE  –  Ad uccidere il 16enne di Melendugno Erik Carrozzo non è stata la Leishmaniosi, ma potrebbe essere stata un’infezione virale. Lo ha detto l’autopsia, eseguita nelle scorse ore dal medico legale Roberto Vaglio.

Il ragazzino è morto sabato pomeriggio nell’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce.

All’esame ha partecipato anche il consulente di parte della famiglia di Erik, il medico legale Giampaolo Mazzeo.

Entro 60 giorni si conosceranno i risultati dei più complessi esami istologici e microbiologici che sono stati eseguiti. Si pensa dunque ad un’infezione di tipo virale, anche se al momento pare non sia stato individuato il germe.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*