Monsignor Caliandro: “Sarò una guida semplice e fedele, come un albero di ulivo”

Monsignor Domenico Caliandro

BRINDISI  –  L”era Caliandro’ nell’Arcidiocesi di Brindisi e Ostuni inizia nel giorno della vigilia dell’Epifania. Inizia con parole di serenità e fiducia, parole intense quelle pronunciate dal nuovo Arcivescovo, Monsignor Domenico Caliandro che dopo la sua missione pastorale a Nardò e Gallipoli, abbraccia i brindisini, nel segno della fede e di Cristo, attraverso il primo incontro con la stampa.

“Vi indicherò la via con semplicità  e porterò i fedeli lungo il cammino autentico della Chiesa, attraverso la preghiera”. Questo l’incipit del discorso del successore di Monsignor Rocco Talucci.

Poi la bellissima similitudine con l’albero d’ulivo, emblema del suo Salento, che lo accompagna anche nel motto episcopale, scelto quando fu ordinato vescovo di Nardò: “Come un ulivo verdeggiante che si abbandona alla fedeltà di Dio”. Parole contenute nel salmo 51 e che anni fa, lasciarono il segno nell’anima di Monsignore, in una delle sue letture tra le campagne salentine.

“L’ulivo è una pianta duratura, simbolo di vita”, ha voluto ricordare Monsignor Caliandro nell’inizio del suo nuovo cammino pastorale, a poche ore dalla prima celebrazione eucaristica nella Cattedrale di Brindisi.