Bilancio di fine anno, il Comune tira le somme

Comune Brindisi

BRINDISI  –  Allo scadere del 2012, l’Amministrazione comunale di Brindisi tira le somme su questi primi 7 mesi di legislatura sotto la guida del Sindaco Mimmo Consales. E’ il primo cittadino a parlare, accanto al Vice Sindaco Paola Baldassarre e di fronte alla sua giunta schierata al completo.

C’è l’attenzione nei confronti cultura della legalità in testa al bilancio di fine anno, a partire dalle manifestazioni in occasione dell’attentato all’Istituto ‘Morvillo Falcone’.

C’è un’intera città che vuole sconfiggere la criminalità organizzata, ha sottolineato Consales, citando l’evento di ‘Brindisi Capitale Antimafia’.

Altro punto fondamentale la lotta alla disoccupazione e i mezzi messi in campo per affrontare l’emergenza lavoro attraverso incontri con le associazioni di categoria e i contatti con il Ministero dell’Ambiente per l’avvio delle bonifiche e con il Ministero alle Infrastrutture con l’obiettivo di migliorare la zona industriale.

Tra le voci del bilancio c’è anche il recupero dei crediti vantati da parte del Comune di Brindisi, nello specifico milioni di euro tra ICI e IMU che hanno dovuto versare grandi imprese del territorio, ENEL in testa.

E ancora la cultura, gli eventi, l’accoglienza per gli immigrati che a metà gennaio saranno trasferiti temporaneamente in un ex edificio scolastico al quartiere ‘Perrino’, nell’attesa dei lavori di adeguamento del dormitorio di via Provinciale S.Vito.

Diversi i progetti già avviati su altri fronti e che nei prossimi mesi prenderanno forma: come il cantiere del lungomare ‘Regina Margherita’, che mostrerà il nuovo look a partire da maggio 2013, a un anno esatto dall’insediamento della giunta Consales.