Portaluri: “Macroprovincia ancora possibile, capoluogo a maggioranza”

Prof. Portaluri

LECCE – Il capoluogo di un’eventuale Macroprovincia può essere scelto a maggioranza dei Sindaci, ma con le delibere in programma e che potranno essere recepite dal Governo, si va verso 2 Province: quella di Taranto allargata ad Ostuni e quella Lecce-Brindisi.

Questa l’interpretazione della norma da poco approvata, ad opera del Professor Pierluigi Portaluri, docente di Diritto presso l’Università del Salento e consulente della Provincia di Lecce nella complicata partita del riordino.

Commenti

  1. fedeico scrive:

    l’avete co lecce………siamo gli unici che ci siamo salvatiiiiiiiiiiiiiiii, lo volete capire o no….. non capisco il perchè dobbiamo necessariamente essere provincia unificata lecce-brindisi ogrande salento (lecce-brindisi-taranto) siamo Lecce e siamo legalmente provincia a se e a tutti gli effetti, chi ci vuole ci segua….si unisca alla prov di lecce.

  2. gianni scrive:

    chi ha piacere ed interesse ad unirsi a lecce che lo faccia e lo faccia in fretta…
    se taranto non vuole unirsi che vada avanti da se, meglio,non vogliamo indecisi,o,peggio, contrari…
    il Salento é uno e deve essere compatto!
    con gli amici brindisini ci troviamo evidentemente in sintonia,con gli altri, se ne faranno una ragione…

  3. ANDREA scrive:

    perfettamente d’accordo con gianni, a Taranto di avere leccesi per padroni proprio non ci va giù! ognuno dalla sua parte! saluti!