Il Lecce insegue i record, ma è caos sul passaggio di proprietà

giovanni semeraro

LECCE – L’attenzione, in casa Lecce, è divisa tra il campo e la diatriba sul passaggio di proprietà. Il termine è slittato ancora di una settimana, ma i tifosi sono in agitazione per le parole dell’ex Patron Giovanni Semeraro.

Parole che hanno spiazzato l’attuale proprietà, che ha dichiarato che lo slittamento fosse concordato tra le parti e dovuto ad un aspetto che la vecchia proprietà deve sistemare prima del tanto discusso passaggio di consegne.

Al momento nessuno scenario apocalittico, è chiaro che, dopo la tribolatissima estate che hanno trascorso, per i sostenitori giallorossi è un motivo di ansia non da poco.

Nel frattempo c’è il campo, che vede Lerda preparare con i suoi l’assalto al record delle 5 vittorie consecutive.

Il tecnico vuole tenere alta la tensione, cosa che fin qui è riuscito a fare alla perfezione. Il suo Lecce, infatti, sembra in grado di isolarsi dal contesto-classifica e dai favori del pronostico, adattandosi perfettamente ad ogni situazione.

Anche per domenica tiene banco il dubbio legato al centravanti: quella che era sembrata l’opzione meno probabile (Falco prima punta) si è concretizzata al ‘Tenni’ per un tempo, ma altrettanto plausibili sono le opzioni Pià e Foti.

Se è vero che l’ex Samp non è al meglio, non è trascurabile la sua media di un gol ogni 40 minuti.

Oltre a questi due temi ce n’è anche un terzo, che riguarda un ulteriore elemento che potrebbe diventare a tutti gli effetti uno della rosa. Con Bogliacino e compagni si allenano sia il marocchino scuola Juve Essabr che il leccese doc Checco Lepore: il bagaglio di fantasia della truppa potrebbe arricchirsi molto presto, e forse anche il tasso di salentinità.