Morte sospetta, nuovi accertamenti su 7 medici

vitofazzi1

LECCE – Francesco Gravinese, 73enne di Parabita morì in seguito ad un incidente stradale, dopo 24 ore di agonia al ‘Fazzi’ di Lecce, dove fu trasferito dal nosocomio gallipolino. 1 medico del pronto soccorso di Gallipoli e 6 professionisti dell’ospedale leccese, sono indagati per quella morte con l’accusa di omicidio colposo.

Si è svolto oggi, davanti al gip Giovanni Gallo l’incidente probatorio, nel corso del quale il giudice ha nominato un perito, il dottor Del Basso, che dovrà stabilire se dietro al decesso ci siano eventuali negligenze dei professionisti.

In particolare, dovrà spiegare se la morte è stata conseguente al mancato drenaggio toracico che, per il consulente di parte della famiglia della vittima, rappresentata dall’avvocato Vincenzo Venneri, sarebbe stato necessario per salvare il 73enne. La perizia sarà pronta entro 90 giorni.