Politica

Regione, Piemontese verso l’assessorato alla Sanità. Torna il nodo TFM

BARI – Il prossimo assessore alla Sanità, con ogni probabilità, sarà il foggiano Raffaele Piemontese. Il no iniziale ha ceduto il posto al “mi rimetto alle decisioni di Emiliano”. E la decisione, il governatore, come vi abbiamo anticipato, l’ha già presa. Non può continuare a tenere un settore così delicato a lungo, occorre un avvicendamento e il designato è l’assessore al Bilancio. Delega, quest’ultima, che potrebbe invece avocare a sé il governatore stesso. Quanto al Welfare, invece, non è scontato che, restando in zona 5 Stelle, ci sia un ritorno della Barone, visto che anche Casili ambirebbe ad un posto in giunta, ma nello specifico all’Agricoltura.

Il tema potrebbe essere all’ordine del giorno del vertice di maggioranza convocato per giovedì pomeriggio. E che in realtà, ha un lungo elenco di argomenti già sul piatto. A cominciare dal più rognoso: il trattamento di fine mandato. I dem Caracciolo e Pentassuglia sono intenzionati a far sbarcare il provvedimento che ripristina l’assegno di fine mandato già nelle prossime sedute. E non è una richiesta, piuttosto un aut aut: o si discute o non si presenteranno in aula. Una minaccia non di poco conto, se si considera che anche questa ultima seduta del Consiglio si è retta a stento sulle gambe del centrodestra che non ha fatto mancare il numero legale. Due assenze, più i malumori di Azione dopo la bocciatura della legge Mennea, sono un mix non favorevole per una maggioranza non particolarmente presente. Il tfm potrebbe arrivare con l’unica modifica della retroattività: non sarà staccato un assegno anche ai consiglieri che nel 2013 lo abolirono, ma si inizierà a conteggiarlo dal 2020, ovvero dalla legislatura in corso. Di sicuro, il voto segreto celerà chi si dice contrario ma in realtà a favore del bonus lo è.

Si parlerà di questo, insomma, ma anche di capi dipartimento e direttori generali. Lo scacchiere, insomma, è sul tavolo e tutte le pedine dovranno essere mosse.

Articoli correlati

Il sindaco istituisce un tavolo permanente per lo sviluppo della città

Barbara Magnani

Legge Autonomia differenziata, VII Commissione dice No a referendum per abrogarla

Redazione

Governance Poll: cala consenso per Emiliano. Penultimo in classifica  

Mariella Vitucci

Aree idonee per nuovi impianti da fonti rinnovabili: “Regione attui decreto ministeriale”

Redazione

Consiglio Regionale, M5S smentisce: “Nessun patto Emiliano-Conte”

Paolo Franza

Nominati gli assessori, ecco chi subentra in Consiglio Comunale

Sergio Costa