EvidenzaLeccePolitica

Applausi, fiori e tanta emozione per la proclamazione di Adriana Poli Bortone

La sala consiliare gremita, gli applausi, gli immancabili fiori consegnati nelle sue mani da chi in questa lunga campagna elettorale le è stato accanto ogni giorno. L’emozione, intensa, crescente anche per chi Palazzo Carafa lo ha guidato in altre due occasioni. Così, a quattro giorni esatti dalla vittoria del ballottaggio che ha messo la parola fine alla tornata amministrativa Lecce 2024, per Adriana Poli Bortone arriva la proclamazione a sindaco, da parte del presidente della Commissione elettorale giudice Francesco Ottaviano. Presenti in aula l’arcivescovo di Lecce Michele Seccia, i leader politici della coalizione di centrodestra, dirigenti, dipendenti, neo eletti consiglieri e tante altre persone che hanno voluto testimoniare il proprio affetto e la propria vicinanza.

Il neo eletto sindaco ha sottolineato come particolare attenzione verrà prestata a chi è meno fortunato.

Adriana Poli Bortone ha poi tenuto a precisare che le piacerebbe non sentire più usare il termine “città spaccata in due”.

Articoli correlati

In Puglia nel 2023 registrati 3.643 reati ambientali

Redazione

Quando il tesoro è sott’acqua: Unisalento e la tutela del patrimonio culturale sommerso

Redazione

Lecce, il portiere Viola ceduto al Team Altamura

Tonio De Giorgi

Corsa a due per la presidenza del Tribunale

Redazione

Manca solo l’ufficialità: Pongracic ha svolto le visite mediche con la Fiorentina

Massimiliano Cassone

Il sindaco istituisce un tavolo permanente per lo sviluppo della città

Barbara Magnani