AttualitàLecceVideo

Sgm e disagi: sit-in al Comune

Bus urbani senza aria condizionata a bordo, condizioni di lavoro al limite, mancanza di sale sosta, nessuna trasparenza nelle selezioni e negli avanzamenti di carriera. Questi alcuni dei motivi che hanno spinto la sigla sindacale Uil trasporti a manifestare davanti all’ingresso di Palazzo Carafa con i dipendenti che hanno incrociato le braccia per rivendicare i propri diritti. A nulla sono valse le continue richieste avanzate al tavolo delle trattative, ultima quella che aveva portato alla sottoscrizione di un accordo ad ottobre scorso. Accordo che prevedeva la presa in carico e soluzione delle problematiche denunciate. Ma ad oggi la situazione, come sostengono dalle sigle sindacali, tutto è rimasto invariato. I disagi per i lavoratori di Sgm continuano ad aumentare soprattutto in questi giorni di caldo torrido, con i mezzi di trasporto pubblico sprovvisti di aria condizionata che diventano una trappola per autisti e passeggeri. Proprio dell’altro giorno l’ultimo episodio, con un bus urbano diretto nella marina di San Cataldo costretto a fermarsi a causa del malore di un passeggero, poi soccorso dal personale medico del 118 prontamente allertato. I responsabili sindacali Uil trasporti questa mattina hanno incontrato il sindaco Adriana Poli Bortone, a cui hanno esposto le problematiche che si riscontrano all’interno della società in house del Comune, ricevendo rassicurazioni. Non è escluso, fanno sapere dall’organizzazione sindacale, che nei prossimi giorni possano essere messe in atto nuove manifestazioni di protesta.

Articoli correlati

Mattew Lee incanta il pubblico del secondo evento di Teatini in Musica 2024

Barbara Magnani

Il Lecce e la sua maglia profumano di Salento

Massimiliano Cassone

Nardò Basket, Andrea Pasca vive nel ricordo di chi lo ha amato

Massimiliano Cassone

Salve, per la prima volta arriva il piano urbanistico generale

Redazione

Stabilimenti, per la corte UE le opere inamovibili diventano proprietà dello Stato

Redazione

Lecce, presentazione maglie social

Redazione