Attualità

“NOI”, un progetto per smascherare i luoghi comuni sui migranti

LECCE – Smascherare i luoghi comuni, mettere a nudo gli stereotipi e restituire al pubblico una chiave di lettura reale per rimarcare i valori dell’integrazione e dell’inclusione. E’ questo l’obiettivo del progetto “NOI”, realizzato dal Gus – Gruppo Umana Solidarietà “Guido Puletti” Onlus – in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, che ricorrerà il 20 giugno prossimo.

La campagna di sensibilizzazione che si svilupperà per le strade di Lecce e Andrano è stata presentata oggi a Palazzo Carafa. Verranno affissi manifesti che raccontano le storie di alcuni rifugiati ospiti delle strutture di accoglienza del Salento e raccontano, contestualmente, gli stereotipi e la cultura dell’odio che inquina lo spazio pubblico, a partire dai social network, quando si parla di migrazioni.

Il progetto stato ideato dal fotoreporter Andrea Gabellone. Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Cristina Martella, presidente del Gus e Divina Della Giorgia, coordinatrice progetto SAI del Comune di Lecce, gestito dal Gus.

 

Articoli correlati

Stabilimenti, per la corte UE le opere inamovibili diventano proprietà dello Stato

Redazione

Festival Valle d’Itria, 50 anni di grande musica. A Martina Franca dal 17 luglio al 6 agosto

Mariella Vitucci

Contact center: “L’intelligenza artificiale è una sfida da raccogliere”

Antonio Greco

Future Cup: un torneo di sport e solidarietà per CuoreAmico

Barbara Magnani

Il dado è tratto: ecco la giunta di Adriana Poli Bortone

Sergio Costa

Classifiche atenei, Unisalento migliora ma restano criticità legate al mondo del lavoro

Redazione