Attualità

Concessioni demaniali, la provocazione del Codacons: “Spiagge private gratis”

PUGLIA – Spiagge private gratis per tutti. Sull’infinita querelle delle concessioni demaniali interviene il Codacons di Lecce che chiama in causa direttamente le Capitanerie di porto di Brindisi, Gallipoli, Manfredonia, Molfetta e Taranto affinché venga “garantito ai cittadini l’uso gratuito delle spiagge che si trovano sul territorio di loro competenza”. Un invito che appare come una provocazione bella e buona e che fa leva sullo stop alla proroga automatica delle concessioni balneari decisa dal Consiglio di Stato. “I giudici – spiega l’avvocato Cristian Marchello, responsabile Codacons di Lecce – hanno affermato che le amministrazioni locali sono obbligate a disapplicare qualsiasi  proroga che vada oltre il 31 dicembre 2023 proprio in regime dei limiti stabiliti dal diritto europeo”. 

Sullo sfondo resta un altro nodo da sciogliere, quello legato alle possibili indennizzi o compensazioni per gli attuali concessionari da inserire nei futuri bandi.

Nel frattempo tutti pronti con ombrelloni, sdraio e lettini, secchiello e rastrello per occupare le spiagge private. 

Articoli correlati

Fdi: “Inchiesta Covid è il fallimento della gestione della pandemia. Emiliano chieda scusa”

Redazione

In Puglia nel 2023 registrati 3.643 reati ambientali

Redazione

Corsa a due per la presidenza del Tribunale

Redazione

Lecce, riapre alla circolazione via Vito Carluccio

Redazione

Tangenziale Est, arriva il primo dei due nuovi autovelox

Erica Fiore

Imprese e lavoro, i nuovi corsi di Its Academy Mobilità

Redazione