Sport

Lecce, D’Aversa: “Era importante fare un risultato positivo”

LECCE – Per Eusebio Di Francesco il suo Frosinone ha perso due punti mentre D’Aversa non commenta le parole del collega e concittadino, ma è chiaro che non può pensarla allo stesso modo. “Il primo tempo è stato molto equilibrato, la partita si è sbloccata alla fine della prima frazione su una situazione di palla inattiva dove siamo stati un po’ ingenui. Nel secondo tempo abbiamo fatto di tutto per recuperarla e pur soffrendo torniamo a casa con un risultato positivo”.

Un finale di sofferenza per il Lecce con il rischio di chiudere la sfida in inferiorità numerica quando Falcone ha avuto dei capogiri e D’Aversa aveva già fatto tutti i cambi. “Abbiamo stretto i denti, lo stesso Falcone ha dovuto stringere i denti perché nel finale ha avuto dei capogiri. E voglio fare i complimenti pure a Pongracic che è sceso in campo non in condizioni ottimali”.

Dopo il pareggio su calcio di rigore (per la Lega è autogol di Cerofolini, ndc) il Lecce ha concesso qualche ripartenza alla formazione frusinate. “Nel momento in cui abbiamo pareggiato il Frosinone ci ha infilato due, tre volte. Colpa del nostro modo di interpretare la partita che ci ha portato, a volte, a ribaltare la partita. Però soffrendo siamo riusciti a portare il risultato a casa, ma sulla lettura e sulla gestione dobbiamo migliorare: Non dimentichiamo che siamo la squadra più giovane de campionato, pertanto in qualcosa pecchiamo”.

Una curiosità: sul secondo calcio di rigore è stato proprio D’Aversa a indicare Krstovic: “Per un attaccante è importante fare gol. È vero, ha sbagliato il rigore a Genova, ma non significa che non li deve più battere. Volevo che segnasse, che riprendesse a fare quello che lui è capace. Sotto il profilo della prestazione io la giudico ottima”.

L’attaccante montenegrino è stato preparato a dovere da D’Aversa fin dal riscaldamento pre partita. Contro l’Inter non era stato proprio utilizzato mentre ieri a Frosinone è stato mandato in campo dall’inizio. “Non solo con lui, ma un po’ con tutti bisogna fare così: è giusto che li guidi perché ho una squadra giovane. Per quanto riguarda Krstovic ci possono essere momenti più proficui dove si possono realizzare più gol e alcuni momenti dove i gol vengono meno. L’occasione più clamorosa l’abbiamo avuta noi sullo 0-0 e se avessimo segnato la partita avrebbe preso un indirizzo diverso. Il rammarico è per il gol subito alla fine del primo tempo dove non siamo stati lucidi nella lettura, non ci siamo resi conto che c’erano tre giocatori sul pallone e abbiamo concesso loro di muovere palla”.

KABA – “Siamo dispiaciuti di aver perso un  calciatore come Kaba, ma aspettiamo gli esami per capire cosa ha avuto. Non ci fasciamo la testa prima di sapere l’esito, speriamo che non si tratti di nulla di grave”.

Articoli correlati

Una sconfitta indolore: Nardò combatte fino alla fine ma vince Forlì

Redazione

Brindisi, sfida cruciale con la Virtus Francavilla

Redazione

Serie D/H: dopo le vittorie di Nardò e Palmese in campo tutte le altre

Redazione

Il Lecce pensa a un altro attaccante, colpo finale del mercato estivo

Redazione

Il Salento è pronto ad Accendersi. Le probabili formazioni di Lecce-Inter

Redazione

Lecce, Bjarnason è arrivato: tutto pronto per il raduno

Redazione