Attualità

Ispe: Il sindacato protesta. I vertici: “La questione nel prossimo Cda”

LECCE – Salvaguardia dei livelli occupazionali del personale che presta servizio nelle cooperative dediti ai servizi Ispe. Al centro della protesta c’è l’avviso pubblico della discordia con il quale si intende procedere all’assunzione a tempo indeterminato di 45 operatori sociosanitari e di 2 a tempo parziale a scapito degli Oss attualmente in carico alle cooperative che svolgono servizi presso l’Istituto per i servizi alla persona per l’Europa di Lecce.

Bandiere, cori, tutti uniti per tenere viva la speranza di un futuro lavorativo dei dipendenti, futuro reso invece nebuloso dai recenti concorsi.

Il sindacato Cobas ha chiesto un incontro al presidente di Ispe Fulvio Pedone che ha ricevuto una delegazione. Nessun commento ufficiale ai nostri microfoni ma la promessa di affrontare la questione nella prossima riunione del Cda

Una lunga battaglia portata avanti anche dal consigliere regionale Paolo Pagliaro che ha chiesto in una interrogazione la revoca di un bando che finisce per penalizzare i lavoratori che rischiano così di restare senza lavoro. Di qui la richiesta alla Regione Puglia di bloccare l’avviso pubblico in attesa di far luce sulla sua regolarità.

Articoli correlati

Lecce: il photored tra viale Grassi e via Monteroni sarà spento

Redazione

Dalle stelle alle stalle: sporcaccioni di San Lorenzo coast to coast

Redazione

Pagamenti e fornitori, l’Asl di Lecce salda in anticipo

Redazione

Da zona agricola a casa vacanze. A suon di varianti la campagna cede il passo al cemento

Redazione

Brindisi tra le mete prescelte da “AIRBNB” per la “Destinazione smart working”

Redazione

Maltempo, si prolunga la chiusura delle scuole con qualche eccezione

Redazione