Eventi

“Top Notch”, un singolo d’esordio che lascia il segno

Il giovane producer neretino riesce, già nell’esordio del suo primo singolo ufficiale “Top Notch”, a unire il maggiore esponente della scena hip hop italiana, Guè, con il leader della dancehall britannica Stylo G

Un esordio musicale da vero e proprio prodigio quello del neretino Dero, nome d’arte di Federico Filoni.

Classe 1995, Dero si avvicina al mondo della musica fin da giovanissimo, entrando a far parte del collettivo neretino ‘Bad Side’. È all’interno di questa crew che il producer, dj e sound engineer salentino coltiva la sua passione per le sonorità Hip Hop, Reggae e Dancehall.

Il giovane artista si fa sempre più strada nella scena musicale grazie alla sua tecnica versatile, che gli consente di suonare ed essere apprezzato in diversi club e festival europei, arrivando ad aprire i concerti in tutta Europa di artisti di grosso calibro quali Stylo G, Busta Rhymes, Popcaan, Protoje, Kabaka Pyramid, Busy Signal.

Ma saranno anche le sue abilità da Sound Engineer, ossia ingegnere del suono, che lo porteranno oltre oceano fino agli States, in particolare nella scena club di Miami e nei ricercatissimi show di Broadway.

L’Italia, però, rimane il suo posto del cuore, ed è per questo che Dero, dopo le sue rilevanti esperienze statunitensi, decide di farvi ritorno.

È qui che il prodigio neretino inizia a seguire i tour di due colonne portanti della scena trap/hip hop italiana: Sfera Ebbasta e Gue Pequeno.

Sarà con quest’ultimo che Dero instaurerà un profondo legame professionale e di amicizia, arrivando a diventare il suo soundman ufficiale.

Il rapporto con l’artista diventa terreno fertile per gettare le basi per l’esordio musicale del producer neretino, il quale si fa collante di una collaborazione senza precedenti fra due giganti della black music, Guè e Stylo G, maggior esponente della scena Dancell UK.

Il singolo dal titolo “Top Notch”, in uscita venerdì 1° settembre su tutte le maggiori piattaforme musicali, è caratterizzato da sonorità taglienti che spaziano dal grime all’iconico sound della dancehall britannica.

Che sia l’inizio di una promettente carriera per il giovane dj e produttore salentino? Il suo esordio in grande stile non ci lascia che pensare, ovviamente, a questo, e noi non possiamo che augurargli il meglio!

Articoli correlati

FeminaeMaris: un viaggio emozionale nel Salento

Redazione

Il 26 luglio la quarta edizione di “Cucina il Salento”

Redazione

Cena con dedica “salentina” per la figlia di Carolina di Monaco

Elisabetta Paladini

Feci e urina nei corridoi del sotterraneo: foto choc nell’ospedale di Gallipoli

Isabel Tramacere

Un’emozione dal Salento, successo per la 20esima edizione

Redazione

Al via la 30^ edizione della “Sagra te lu Ranu”

Redazione