Sport

Lecce, Ramadani: “Sono qui per lasciare il segno”

LECCE – Presentato il centrocampista Ylber Ramadani. “Si è messo subito a disposizione della squadra, del mister con molto entusiasmo – ha detto il direttore sportivo Trinchera -, è un perno della nazionale albanese con cui ha collezionato 27 presenze finora. Abbiamo sostituito Hjulmand con un giocatore altrettanto importante”.

Il direttore sportivo giallorosso ha fatto pure un breve punto sul calcio mercato: “Con l’arrivo di Krstovic il reparto offensivo è al completo – ha aggiunto -, mentre cercheremo di individuare un altro centrocampista. Speriamo di riuscirci altrimenti siamo contenti di quanto fatto finora”.

Yilber Ramadani è uno dei volti nuovi della squadra leccese. Corvino e Trincherahanno dovuto battere la concorrenza, tra le altre, pure dell’Hellas Verona, ma lui dice: “Ho scelto il Lecce perché il progetto mi è piaciuto, hanno insistito molto per portarmi qui – ha detto il giocatore albanese -, sono contento di aver fatto questa scelta”.

Il suo esordio in giallorosso, non ufficiale, contro il Cadiz in Spagna. Una partita in cui ha fatto vedere alcune delle sue qualità e il peso che può avere nel centrocampo giallorosso. “Posso giocare sia in un centrocampo a tre che a due – continua -, non ci sono problemi”.

Piano piano il tecnico giallorosso sta cercando di inserirlo nel proprio progetto tattico anche se si tratta di un calciatore esperto e maturo. “L’allenatore mi dice di parlare molto con i compagni di squadra – aggiunge -, di dare protezione al reparto difensivo”.

Ramadani ha il compito pure di non far rimpiangere l’ex capitano Morten  Hjulmand. “Hjulmand è stato giocatore importante per il Lecce – conclude -, ma io sono qui per lasciare il mio segno, è importante per me fare bene

Articoli correlati

Lecce sulla strada giusta, 3 gol al Werder Brema

Massimiliano Cassone

Lecce, Blin verso Palermo

Redazione

Casarano: arriva Opoola

Redazione

Brindisi FC: arriva il centrocampista Pipitone

Redazione

Brindisi, un nuovo inizio tra sfide e speranze

Andrea Contaldi

Vela, due salentini campioni del mondo ILCA

Redazione