Cronaca

Impedito, a due ragazzi africani, l’ingresso a bordo di un bus

FASANO – Roberto Aprile del sindacato Cobas, denuncia un brutto episodio di razzismo che sarebbe avvenuto a Laureto, frazione di Fasano. A due ragazzi africani, uno originario del Senegal e uno della Costa d’Avorio, ospiti del “Centro di Accoglienza Casa del Sole”, non sarebbe stato consentito di viaggiare a bordo dei pullman della Sud Est. Eppure, entrambi erano in possesso di regolare biglietto. Sarebbero stati ben tre diversi autisti ad aver impedito ai due giovani di viaggiare in direzione Fasano. “Eppure, spiega Roberto Aprile, la struttura di accoglienza ha un ottimo rapporto con il territorio, infatti, persegue l’obiettivo dell’integrazione, e soprattutto, che non ci siano momenti di frizione con i residenti di Laureto. Gli ospiti hanno sempre avuto comportamenti corretti. La “Casa del Sole”, inoltre, ha avviato, nel corso del tempo, numerosi percorsi di inclusione lavorativa basati sulle necessità del territorio e nel rispetto delle leggi sul lavoro. Intanto, l’avvocato Stefania Baldassarre ha scritto a Ferrovie del Sud Est per avere maggiori chiarimenti sull’episodio e chiedendo l’avvio di un’indagine conoscitiva. Le autorità giudiziarie, infine, sono state informate del fatto, in quanto sarebbe stato negato il diritto alla libera circolazione, essendo il bus in questione, un mezzo pubblico.

Articoli correlati

Bimba si smarrisce in spiaggia: ritrovata in tempo record dalla polizia

Redazione

Orto a base di cannabis: arrestato “pollice verde” montesanese

Redazione

In fiamme cassette di legno e plastica. Salvato un cavallo

Paolo Franza

Scontro tra auto, dopo un mese di agonia muore 60enne. La moglie spirò il giorno dopo

Redazione

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio